Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie.
Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie vai alla sezione Cookie policy cliccando sul pulsante.

Workshop / Laboratorio per le arti visive

A cura di Iole Cilento

L’immagine parlante è un progetto, articolato quest'anno in due in workshop e un laboratorio, rivolto agli appassionati di tutte le età e agli studenti d’Arte, che mira a potenziare le capacità espressive individuali e la conoscenza dell’Arte moderna e contemporanea attraverso esercizi pratici ispirati ai temi e allo stile dei grandi maestri del Novecento.

Lalineascritta laboratori di scrittura creativa - Laboratorio di arti visive


MAcchie | Workshop

Giovedì 10 ottobre | ore 16.30-20.30

Quanti mondi può raccontare una macchia di colore?

Già Leonardo da Vinci magnificava il potere evocativo delle macchie, l’arte orientale le ha trasformate in decorazioni di pregio, l’arte contemporanea le ha rese linguaggio rivoluzionario per raccontare il corpo e l’anima.

Il contorno di una macchia, il suo andamento sul foglio, il gesto che la produce, sono canali per l’emozione e l’evocazione di forme e contenuti. Le macchie possono dialogare tra loro al pari degli attori e creare componimenti non diversamente da un’orchestra.

Un momento di sperimentazione e riflessione, per incontrare il grado zero della pittura e approfondire le sue enormi capacità espressive.


SEGNI | Workshop

giovedì 7 novembre | ore 16.30-20.30

Il segno è l’ingrediente base di ogni disegno. Da Raffaello a Pollock, da Kandinskij a Delacroix, l’importanza del segno ha determinato il segreto e la fortuna di ogni artista.

Vitalità, eleganza, passione, tenerezza, rabbia o gioia passano attraverso i gesti sulla carta e si trasmettono a chi guarda attraverso la natura del segno prima ancora che nella scelta del soggetto.

Ogni linea ha un’identità, che cambia a seconda della forma, della direzione, dello strumento e dell’energia con cui viene tracciata e se impariamo a conoscerne il valore possiamo dare un’impronta precisa a ciò che vogliamo esprimere.

Un momento di sperimentazione e riflessione, per incontrare il grado zero del disegno e approfondire le sue enormi capacità comunicative.


DALLE ARTI VISIVE AL CINEMA

Laboratorio per le arti visive

venerdì | ore 17.30-20.30

10 e 24 gennaio | 7 e 21 febbraio | 6 e 20 marzo 2020

Un laboratorio in sei incontri a cadenza quindicinale sul potere espressivo degli elementi fondamentali per comunicare attraverso le immagini

Ogni forma d’espressione visiva, dalla pittura al fumetto, dallo storyboard all’illustrazione, si avvale di forma e colore come funzioni basilari per comporre e creare.

Non è necessario essere artisti per capirne l’importanza, ma è necessario capirne l’importanza per diventare artisti o semplicemente per avvicinarsi di più al mondo dell’arte.

Attraversando le immagini del Novecento in pittura, scultura, arti grafiche e cinema e con l’aiuto di brevi esercizi creativi, esploreremo le infinite possibilità di forma e colore per esprimere passione e dolore, eros e thanatos.

Un percorso adatto a tutti, ma utile anche a esperti e professionisti del settore.

Calendario e tematiche

10 gennaio

Gli oggetti raccontano: da Louise Nevelson e Bruno Munari ai Predatori dell’arca perduta

24 gennaio

I luoghi evocativi: da Anselm Kiefer e Fausto Melotti a Harry Potter

7 febbraio

Natura vs civiltà: da Richard Long e William Kentridge a Fitzcarraldo

21 febbraio

Le figure iconiche: da Alberto Giacometti e Felice Casorati a The Others

6 marzo

Le figure in azione: da Balthus e Francis Bacon a Tim Burton

20 marzo

Coralità: da Pablo Picasso al Favoloso mondo di Amélie


COSTI:

1 workshop

Adulti: 70 euro

Studenti: 40 euro

2 workshop (Macchie+Segni)

Adulti: 120 euro

Studenti: 70 euro

Laboratorio

Adulti: 350 euro

Studenti: 310 euro


Iole Cilento

Iole Cilento(Napoli, 1975) si è formata all’Accademia di Belle Arti di Napoli e presso il Dipartimento di Arti Plastiche dell’Università di Parigi. Lavora come scenografa dal 1997 per videoclip, installazioni, eventi, manifestazioni di piazza e in particolar modo nell’ambito dello spettacolo per adulti e ragazzi collaborando, fra gli altri, con Libera Scena Ensemble, Le Nuvole, Teatro della Tosse, Teatro Stabile di Torino, Cantieri Teatrali Koreja, Teatro Potlach, Sosta Palmizi, Fondazioni Lirico-sinfoniche Teatro Regio di Torino e Petruzzelli di Bari. Dal 2002 affianca a questa attività quella di illustratrice (ultima pubblicazione: tavole per 'Bestiario Napoletano' di A. Cilento, Laterza 2015) e di conduttrice di corsi e stages curando laboratori di manualità e arte contemporanea con normodotati e diversabili presso scuole pubbliche e associazioni culturali in Piemonte e Campania. Nell’ambito dei progetti CEE per l’Alta Formazione di esperti in teatro sociale ha svolto docenze in materia di scenografia per l’Università di Lecce e Ancona.

Ha tenuto a Napoli tre mostre personali a tema letterario ibridando pittura, scultura, light design e oggetti di recupero. È docente nel dipartimento di scenografia presso l'Accademia di Belle Arti di Catanzaro e da più di 10 anni conduce la sezione di arti visive degli stages multidisciplinari de Lalineascritta.

Per maggiori informazioni visitare il sito: www.iolecilento.it

Restiamo in contatto

Iscriviti alla Newletter

Ricevi nella tua casella email tutti gli aggiornamenti sulle nostre attività, corsi, eventi, appuntamenti.

mappa black

Lalineascritta ha la sua sede a Napoli (Vomero), in Via Kerbaker 23, all'interno della Galleria Vanvitelli (accanto a La Compagnia della Casa) , al piano ammezzato.

E' a 50 metri dalla Metropolitana Linea 1 (fermata Piazza Vanvitelli) e da tutte le funicolari: Centrale, Montesanto e Chiaia.