Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie.
Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie vai alla sezione Cookie policy cliccando sul pulsante.

I viaggi di Capitan Matamoros

matamorosViaggio attraverso le narrazioni del teatro

Napoli 6-30 settembre 2016

Parte martedì 6 settembre, con il vernissage della mostra di maschere, burattini e marionette di Alejandro Jiménez Molina la terza edizione della rassegna itinerante di Commedia dell’Arte “I viaggi di Capitan Matamoros” che si terrà fino al 30 settembre all’interno di alcuni dei siti storici e monumentali più belli e meno noti della città di Napoli (Sala del Capitolo di San Domenico Maggiore, Archivio Storico del Banco di Napoli, Complesso monumentale di San Gennaro all’Olmo e Chiesa di Santa Maria Donnaregina Vecchia).

Nata nel 2014 come progetto di valorizzazione territoriale, la rassegna ambisce a diventare un vero e proprio momento di riflessione sul rapporto tra teatro e tradizione, prendendo le mosse dalla riscoperta della tradizione della Commedia dell’Arte italiana, grandissimo e spesso sottovalutato patrimonio culturale e artistico del paese. Le due figure topiche che compongono il titolo della rassegna fanno, infatti riferimento a tale tradizione. Capitan Matamoros altri non è che Silvio Fiorillo, il grande attore di origini capuane, che per primo vestì la maschera di Pulcinella in teatro, nel 1609 nella stanza di San Giorgio dei Genovesi, a Napoli, dopo essere diventato famoso in tutta Europa vestendo la maschera del Capitano e formando, insieme a Tristano Martinelli, storico Arlecchino, una irresistibile coppia comica. Il viaggio, poi, è la vera e propria condizione antropologica del commediante, che, nei secoli d’oro del teatro italiano, si spostava di luogo in luogo traghettando la sua arte.

I viaggi di Capitan Matamoros è organizzato dalla Coop Culturale EN KAI PAN in collaborazione con l’Associazione Teatrale AISTHESIS e rientra nel programma ESTATE A NAPOLI a cura dell’Assessorato alla Cultura e al Turismo del Comune di Napoli.

Per la terza edizione de I viaggi di Capitan Matamoros l’obiettivo è quello di indagare alcuni percorsi di narrazione e ri-narrazione del teatro. Fin dalla sua origine le storie per il teatro sono state spesso ri-narrazione di storie già scritte o già raccontate. Come il mito era il serbatoio da cui i greci attingevano le storie per il loro teatro, così per i comici dell’arte un canovaccio poteva dare luogo a infinite rappresentazioni, una maschera evocare infinite storie. Il percorso non era unilaterale: un testo poteva ispirare diversi canovacci; allo stesso modo un personaggio, famoso sui palchi e nelle strade, diventare letteratura attraverso la penna di un grande scrittore, e da qui reincarnarsi altre migliaia di volte, attraversando i secoli. In questo modo l’arte del teatro si è sempre rinnovata, attraverso il continuo confronto tra scrittura e scena, riflettendo su di sé attraverso la pratica, scambiando esperienze con tradizioni vicine e lontane, non stando mai fermo, in una parola viaggiando.

Per stimolare la riflessione e la discussione sul tema, coop. En Kai Pan e Associazione Teatrale Aisthesis propongono un percorso che comprende spettacoli nazionali e internazionali, una mostra, dibattiti e un workshop, assegnando a ogni evento un luogo diverso, selezionato nel grandissimo patrimonio monumentale della città di Napoli, dando rilievo a luoghi poco noti e poco sfruttati, in modo da continuare l’attività di valorizzazione intrapresa nel 2014. In questo modo il pubblico sperimenterà l’esperienza di viaggiare attraverso la città, le epoche e le esperienze e riappropriandosi della tradizione attraverso un percorso fisico oltre che intellettuale.

CALENDARIO DEGLI EVENTI
MOSTRA

6-11 settembre 2016
Maschere e burattini di Alejandro Jiménez Molina (Messico)
Complesso di San Gennaro all’Olmo

SPETTACOLI

Mercoledì 7 settembre 2016 h 20.00
COMMEDIA IN TEMPO DI PESTE di Associazione Teatrale Aisthesis
Fondazione Banco di Napoli - Archivio Storico

Giovedì 8 settembre 2016 h 18.00
ECHI DI UN’AMERICA INDIGENA
di Alejandro Jiménez Molina e Irasema Giuliana Jiménez (Messico)
Complesso di San Gennaro all’Olmo

Venerdì 9 settembre 2016 h 20.00
LA REPUBBLICA DI UTOPIA di Associazione Teatrale Aisthesis
Fondazione Banco di Napoli - Archivio Storico

Sabato 10 settembre 2016 h 20.00
ECHI DI UN’AMERICA INDIGENA
di Alejandro Jiménez Molina e Irasema Giuliana Jiménez (Messico)
Complesso di San Gennaro all’Olmo

Mercoledì 14 settembre 2016 h 20.00
EL ROMANCERO DE LAZZARILLO di Associazione Teatrale Aisthesis
Sala del Capitolo San Domenico Maggiore

Venerdì 16 settembre 2016 h 20.00
ARLECCHINO E IL SUO DOPPIO di Compagnia Hellequin Pordenone
Sala del Capitolo San Domenico Maggiore

Giovedì 22 settembre 2016 h 20.00
CUNTI DI SFESSANIA di Associazione Teatrale Aisthesis
Sala del Capitolo San Domenico Maggiore

Mercoledì 28 settembre 2016 h 20.00
CRUDELE D’AMOR di Associazione Teatrale Aisthesis
Chiesa antica Complesso Monumentale Donnaregina Vecchia

Venerdì 30 settembre 2016 h 20.00
RESPIRO DI DONNE di Carmencita Palermo (Indonesia)
Complesso di San Gennaro all’Olmo

INCONTRI

Giovedì 15 settembre 2016 h 18.30
LA MASCHERA NELLA CONTEMPORANEITÀ
Incontro-dibattito sulla Commedia dell’Arte e l’uso contemporaneo della maschera con Claudia Contin Arlecchino (attrice, autrice, artista, Scuola Sperimentale dell’Attore di Pordenone), Ferruccio Merisi (regista e scrittore di teatro, Scuola Sperimentale dell’Attore di Pordenone), Luca Gatta (Associazione Teatrale Aisthesis), Dmitry Trubotchkin (Istituto Statale degli Studi d’Arte di Mosca) e Paolo Sommaiolo (Università degli Studi di Napoli L’Orientale). Coordina Stefania Bruno (Coop En Kai Pan).

Martedì 27 settembre 2016 h 18.30
MEETING “IL TEATRO DELLA SCRITTURA”
Dialogo con Giuliano Scabia, poeta, drammaturgo e uomo di teatro del ‘900. Interviene Lorenzo Mango (Università degli Studi di Napoli l’Orientale), coordina Stefania Bruno (Coop En Kai Pan), lettura a cura di Associazione Teatrale Aisthesis.

CONTATTI E PRENOTAZIONI

biglietti: intero € 15,
ridotto corsisti Lalineascritta € 12,
ridotto studenti 10 €
abbonamenti 3 spettacoli € 30, 6 spettacoli € 50

cell.: 339 623 52 95 (anche whatsapp)
email: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo., Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
web: https://iviaggidicapitanmatamoros.wordpress.com/

Tutte le News

Copyright © 1993 - 2016 Associazione Culturale Aldebaran Park - Lalineascritta Laboratori di Scrittura
Sede legale: via Caravaggio, 30 - 80126 Napoli | Codice Fiscale 94141660632

Le Opinioni e i Contenuti all'interno de lalineascritta.it esprimono esclusivamente il parere dei rispettivi autori.