Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie.
Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie vai alla sezione Cookie policy cliccando sul pulsante.


Vai a:

 

Valentina Aversano

Valentina Aversano

Ha curato la comunicazione web di minimum fax dal 2012 al 2021: sviluppa strategie e contenuti per i social, siti web e newsletter.
Si è occupata di comunicazione non convenzionale, campagne pubblicitarie e del coordinamento della redazione di riviste online e portali tematici.
Ha un blog, una newsletter, un podcast e un gruppo di lettura: www.signorinalave.com

Laura Bosio

Laura Bosio

Scrittrice, editor e consulente editoriale. È stata docente di “Tecniche della scrittura” al Master in giornalismo dell’Università Cattolica di Milano e dal 2015 dirige la scuola di italiano per migranti Penny Wirton Milano
Fra le sue pubblicazioni I dimenticati (Feltrinelli, 1993); Le ali ai piedi (Mondadori, 2002); Le stagioni dell’acqua (Longanesi, 2007, finalista Premio Strega); D’amore e di ragione. Donne e spiritualità (Laterza, 2012); Per seguire la mia stella (con Bruno Nacci, Guanda, 2017); La casa degli uccelli (con Bruno Nacci, Guanda, 2021); Una scuola senza muri (Enrico Damiani Editore, 2019), Erba matta (Aboca Edizioni, 2021).
È ospite consueta de Lalineascritta nei corsi ordinari e nell’ambito del master universitario SEMA. Mestieri della scrittura e dell’editoria dall’artigianato al digitale, realizzato da Lalineascritta con l’Università degli Studi Suor Orsola Benincasa di Napoli.
Stefania Bruno

Stefania Bruno

Dottoressa di ricerca in Storia del teatro moderno e contemporaneo, drammaturga e formatrice. Dopo aver seguito laboratori teatrali con lo storico gruppo Odin Teatret, di drammaturgia con Enzo Moscato e di mimo corporeo astratto presso l’ICRA Project di Michele Monetta, dal 2006 si è formata con Lalineascritta Laboratori di Scrittura.
È autrice di racconti editi in antologia («Granta», Rizzoli, Fughe, Perrone) ed è dramaturg per la cooperativa En Kai Pan, di cui è socia fondatrice, e autrice di drammaturgie originali e adattamenti (tra gli altri, El Romancero de Lazarillo, Crudele d’amor, La Repubblica di Utopia, Commedia in tempo di peste), tutti prodotti da En Kai Pan.
Dal 2010 collabora con Lalineascritta, conducendo laboratori di narrazione in scuole di ogni ordine e grado, associazioni e case-famiglia; dal 2013 conduce i laboratori di drammaturgia.
Nel 2016 e 2017 ha collaborato all’Archivio Narrato, stage residenziali presso l’Archivio Storico del Banco di Napoli, conducendo stage di drammaturgia ispirati a documenti d’archivio.
Ha collaborato alla progettazione del master universitario SEMA – Mestieri dell’editoria dall’artigianato al digitale, organizzato da Lalineascritta in collaborazione con l’Università degli Studi Suor Orsola Benincasa di Napoli, di cui è docente di drammaturgia.
Suoi articoli e saggi sul teatro sono pubblicati e in corso di pubblicazione, su rivista e in volume, in Italia «Acting Archives», Fondazione Giorgio Cini, «Aracne», Inghilterra «Rutledge».

Stefano Calabrese

Stefano Calabrese

Insegna Comunicazione narrativa all’Università di Modena e Reggio Emilia.
È autore di Anatomia del best seller (Laterza, 2015), Letteratura per l'infanzia. Fiaba, romanzo di formazione, crossover (Mondadori, 2013), www.letteratura.global il romanzo dopo il postmoderno (Einaudi, 2005) e, per Carocci, fra gli altri,  Retorica e scienze neurocognitive (2013), La suspence (2016), La crime fiction (2018).
Stefania Cantelmo

Stefania Cantelmo

In editoria da più di quindici anni, ha lavorato alla Tullio Pironti Editore, prima come lettrice e correttrice di bozze, poi come redattrice e editor, e infine come caporedattrice.
Dal 2017 collabora con Lalineascritta, per la quale conduce corsi, workshop, stage e il percorso di tutoraggio Viaggio al termine del romanzo.
È docente di editoria, nonché tutor degli studenti, al Master universitario SEMA – Mestieri dell’editoria dall’artigianato al digitale, organizzato da Lalineascritta in collaborazione con l’Università degli Studi Suor Orsola Benincasa di Napoli.
Dal 2016 è interprete LIS (Lingua dei Segni Italiana).

Gianluca Catalano

Gianluca Catalano

Salernitano, classe 1975, si è laureato in Storia all’Università di Siena e specializzato in editoria presso la Scuola Superiore di Studi Umanistici di Bologna.
Lavora nel mondo dell’editoria dal 2000. Dopo l’esperienza in piccole case editrici milanesi e presso l’ufficio marketing del gruppo RCS, nel 2005 approda alle Edizioni E/O con la qualifica di direttore commerciale e marketing.

Antonella Cilento

Antonella Cilento

Scrittrice e giornalista, nel 1993 ha fondato l’associazione Aldebaran Park che produce Lalineascritta Laboratori di Scrittura, tra i primissimi in Italia a proporre l’insegnamento della scrittura creativa. Il suo ultimo libro, pubblicato a luglio del 2022, è Solo di uomini il bosco può morire (Aboca). Nel settembre 2021 è uscito La Caffettiera di carta. Inventare, trasfigurare, narrare: un manuale di lettura e scrittura creativa (Giunti), raccolta di quasi trent’anni di lezioni de Lalineascritta.
Nel maggio 2019 è uscito Non leggerai (Giunti), romanzo che ha inaugurato la collana Young Adult “Arya”, che segue a Morfisa o L’acqua che dorme (Mondadori, 2018).
Con Lisario o il piacere infinito delle donne (Mondadori 2014) è stata finalista del Premio Strega 2014, e vincitrice del Premio Boccaccio 2014 (libro tradotto in Spagna, Francia, Germania, Corea, Lituania, Finlandia).

 
 
 
 
Laura Curino

Laura Curino

Autrice e attrice torinese, tra i maggiori interpreti del teatro di narrazione.
Tra i fondatori del Teatro Settimo ha partecipato come attrice e autrice alla maggior parte delle produzioni nei 25 anni di vita della compagnia.
Dal 2001 ha collaborato con Teatro Stabile di Torino, Piccolo Teatro di Milano, Festival, Teatri ed Istituzioni, radio e televisione.
Insegna scrittura teatrale all’Università Cattolica di Milano e tiene conferenze, seminari e laboratori in Italia e all’estero, progetti di formazione in azienda.
Tra i tanti testi e spettacoli messi in scena: il dittico sulla storia della famiglia Olivetti; PassioneIl Signore del cane nero su Enrico Mattei; Santa ImpresaBella e FieraLa Diva della ScalaLa listaL'anello forteNatasha ha preso il bus. È inoltre interprete di numerosi spettacoli per la regia di Alessandro D’Alatri, Luca Micheletti, Simone Derai, Ivana Ferri, Cristina Pezzoli, Marco Sciaccaluga, Laura Sicignano, Serena Sinigaglia e Gabriele Vacis.
Dal 2015 è stata nominata direttore artistico del Teatro Giacosa di Ivrea.
Tra i numerosi riconoscimenti: Premio Ubu (con Teatro Settimo) 1993, Premio Anct – Ass. Naz. Critici di Teatro 1998, Premio Hystrio per la drammaturgia 2003.

Daniele D'Aguanno

Daniele D'Aguanno

È ricercatore di Linguistica italiana presso l'Università di Napoli "L'Orientale".
Il 5 ottobre 2020 ha ottenuto l'abilitazione nazionale alle funzioni di professore universitario di seconda fascia per il settore concorsuale 10/F3, "Linguistica e filologia italiana".
Si è laureato nel 2002 in Lettere presso l'Università di Roma "La Sapienza" (tesi in Storia della lingua italiana) e nel 2006 ha conseguito il titolo di dottore di ricerca presso l'Università della Basilicata (corso di dottorato in "Lingua, testo e forme della scrittura"). Durante il secondo anno del corso di dottorato ha collaborato alla redazione del dizionario storico TLIO (Tesoro della lingua delle origini) presso l'istituto del Centro Nazionale delle Ricerca OVI ("Opera del vocabolario italiano").Dal 2008 al 2014 è stato titolare del laboratorio di italiano scritto presso il Dipartimento di Studi Letterari, Linguistici e Comparati dell'Università di Napoli "L'Orientale".
Presso lo stesso Dipartimento ha cominciato a insegnare Linguistica italiana in qualità di professore a contratto nell'anno accademico 2013-14 ed è stato dal 2014 al 2018 assegnista di ricerca (progetto "Sintassi e forme della narrazione/esposizione nelle traduzioni bibliche dei secoli XVI e XVIII).
Dal 2010 al 2015 ha anche insegnato Lingua italiana in qualità di professore a contratto Lingua italiana presso la Facoltà di Interpretariato e traduzione dell'Università degli Studi Internazionali di Roma (UNINT). Dal 2006 al 2014 ha collaborato al Progetto Lingua Italiana della Società Dante Alighieri (come responsabile per la certificazione di competenza in lingua italiana per stranieri PLIDA).
Fra le sue pubblicazioni recenti ricordiamo Insegnare l’italiano scritto. Idee e modelli per la didattica nelle scuole superiori (Carocci edizioni, 2019) Pronuncia e ortografia (Franco Cesati Editore, 2022), ha curato i Saggi di linguistica e storia per Rita Librandi (Franco Cesati Editore, 2022).

 
Giuseppe D'Antonio

Giuseppe D'Antonio

Lavora in editoria da quindici anni. Dopo essere stato redattore a L’ancora del mediterraneo/Cargo edizioni (Napoli) si è dedicato alla libera professione e ha iniziato a collaborare con case editrici e service editoriali in qualità di copyeditor, correttore di bozze e impaginatore.
Dal 2008, a questa attività, ha affiancato quella di formatore in corsi per redattori editoriali, tra cui quelli per Lalineascritta.
Dal 2019 è docente di editoria al master universitario SEMA – Mestieri dell’editoria dall’artigianato al digitale, organizzato da Lalineascritta in collaborazione con l’Università degli Studi Suor Orsola Benincasa di Napoli.

Mattia de Bernardis

Mattia de Bernardis

Lavora in campo editoriale da oltre quindici anni.
Come editor della saggistica ha lavorato in Mondadori tra il 2004 e il 2009, anno in cui è passato in Einaudi come responsabile della saggistica trade.
Dal 2011 al 2017 è stato responsabile della saggistica per Feltrinelli ed oggi è direttore editoriale di UTET.

Beatrice Fini

Beatrice Fini

Direttore editoriale dell’area ragazzi e YA di Giunti Editore.
È stata direttore editoriale del Gruppo (marchi di proprietà e partecipati) ed è presidente del CDA di Editoriale Scienza.
Docente di editoria presso l’Accademia Drosselmeier di Bologna, è stata segretaria di redazione delle riviste «Nuovi Argomenti» e «Storia e Dossier» e responsabile della narrativa, della poesia e della saggistica di Maremmi Editori di Firenze.

Antonio Franchini

Antonio Franchini

è scrittore e curatore editoriale.
Dal 2015 è direttore editoriale della narrativa, della saggistica e della varia non illustrata della casa editrice Giunti.
A partire dal 1991 e per oltre un ventennio è stato direttore editoriale della narrativa italiana per Mondadori.
Fra le sue pubblicazioni: Camerati. Quattro racconti sul diventare grandi (Leonardo 1989, Premio Bagutta Opera prima); Quando scriviamo da giovani (Sottotraccia 1996; nuova edizione, con racconti scelti anche da Camerati, Avagliano 2003).
Per l’editore Marsilio ha pubblicato: Quando vi ucciderete, maestro? (1996); Acqua, sudore, ghiaccio (1998), L’abusivo (2001; nuova edizione tascabile 2009); Cronaca della fine (2003, Premio Letterario Internazionale Mondello - Città di Palermo).
Seguono: Gladiatori (Mondadori 2006; nuova edizione Il Saggiatore 2016); La principessa, la scimmia e l’elefante (Gallucci 2009, con disegni di Sophie Fatus); nuovamente per Marsilio Signora delle lacrime (2010) e Memorie di un venditore di libri (2011). Del 2020 è la raccolta Il vecchio lottatore e altri racconti postemingueiani (NN Editore).
Il suo ultimo lavoro è Leggere possedere vendere bruciare (Marsilio, 2022).
È ospite consueto de Lalineascritta nei corsi ordinari e nell’ambito del master universitario SEMA. Mestieri della scrittura e dell’editoria dall’artigianato al digitale, realizzato da Lalineascritta con l’Università degli Studi Suor Orsola Benincasa di Napoli.

Gianluca Genovese

Professore ordinario di Letteratura italiana nell’Università Suor Orsola Benincasa di Napoli. È stato Visiting professor nell'Università di Varsavia ed è membro del Collegio dei docenti del Dottorato di ricerca Internazionale di Studi umanistici “Testi, saperi, pratiche: dall’antichità classica alla contemporaneità” dell’Università della Calabria.
Collaboratore dell’Istituto della Enciclopedia italiana, è stato redattore responsabile di tutte le voci di letteratura della Treccani Trevolumi (2007).
Si è occupato prevalentemente della cultura del Rinascimento, studiando il rapporto tra libro di lettere e autobiografia moderna (La lettera oltre il genere, 2009), indagando la fortuna popolare dell’Orlando furioso (Le vie del Furioso, 2017), fornendo le prime edizioni commentate del Trattato della poesia lirica e delle Lezioni sulla Poetica d’Aristotele di Pomponio Torelli (in Paolo Torelli, Prose, Guanda, 2017).
Ha curato con Andrea Torre il volume Letteratura e arti visive nel Rinascimento (2019, Carocci) e sta preparando l'edizione critica dei Poeti e scrittori del pieno e del tardo Rinascimento di Benedetto Croce. 

Alessandro Grazioli

Alessandro Grazioli

Comincia a lavorare nel 2003 presso la casa editrice Nottetempo, inizialmente come lettore per le nuove proposte editoriali, e dal 2004 come ufficio stampa.
Nel 2005 si occupa dell’ufficio stampa anche per l’editore Cronopio.
Dal 2006 al 2017 è stato ufficio stampa di minimum fax.
Dopo un periodo in Treccani, dal 2018 è responsabile comunicazione e ufficio stampa per Sellerio.

Giulia Ichino

Giulia Ichino

è responsabile editoriale della narrativa e della saggistica italiana in Bompiani.
In editoria da più di vent’anni, ha iniziato a lavorare in Mondadori – prima come correttrice di bozze, poi come redattrice e editor di narrativa italiana – nel 2015 è passata in Giunti, in qualità di Senior Editor, e a partire dal 2017 ha assunto lo stesso ruolo in Bompiani.
Ha seguito, tra gli altri, l’editing dei testi di Niccolò Ammaniti, Andrea Camilleri, Chiara Gamberale, Paolo Giordano, Claudio Magris, Marco Malvaldi, Margaret Mazzantini, Alessandro Piperno, Bianca Pitzorno, Giuseppe Pontiggia, Roberto Saviano e Antonio Scurati.
Manuela La Ferla

Manuela La Ferla

Lavora in campo editoriale da trentacinque anni.
Come Editor di scrittori italiani (fiction/ no fiction) o Consulente per la Narrativa ha lavorato per Longanesi, Giunti, Einaudi, Theoria, Fazi, Feltrinelli, Hopefulmonster, Rizzoli, Cadmo, Adelphi.
Come Literary Editor ha seguito in esclusiva la Collana «Arya» di Giunti dedicata a giovanissimi lettori.
Ha collaborato per un oltre un decennio a diverse testate, tra cui «La Stampa», «Sette» del «Corriere della Sera», «Diario della settimana» ed «Elle».
Ha pubblicato con Sellerio la prima biografia di Roberto Bazlen, Diritto al silenzio, curato testi di letteratura fantastica e scritto saggi di storia editoriale.
Nel 2013 ha fondato a Firenze, dove vive e lavora, Casa dell'autore (casadellautore.it).
Parallelamente alla sua attività da Editor, si occupa di Formazione e insegna Editing in Scuole e Corsi Magistrali. È professore a contratto dell’Università di Firenze per il «Master di Editoria cartacea e digitale» e insegnante al «Master di secondo livello in Editoria» dell’Università di Palermo.
Da venti anni collabora come guest teacher ai Laboratori de Lalineascritta e tiene un modulo di Editing sin dalla I edizione del master «Sema. Mestieri della scrittura e dell’editoria dall’artigianato al digitale».

 

 Giuseppe Montesano

Giuseppe Montesano

(Napoli, 1959) è scrittore, traduttore, saggista.
Ha esordito nel 1996 con A capofitto (Sottotraccia, 1996, Mondadori, 2001) raggiungendo poi il successo con Nel corpo di Napoli (Mondadori, 1999) con cui vince il Superpremio Vittorini, il Premio Napoli ed è finalista al Premio Strega.
Con Di questa vita menzognera (Feltrinelli, 2003) partecipa al Premio Selezione Campiello, vince il Premio Viareggio (il romanzo è la base per due spettacoli, il monologo Eternapoli di Enrico Ianniello e l’opera in musica dal medesimo titolo con Toni Servillo e Imma Villa, musica di Fabio Vacchi andata in scena al teatro di San Carlo).
Magic People (Feltrinelli, 2005) diventa anche uno spettacolo prodotto da Teatri Uniti (New Magic People Show, con Andrea Renzi, Tony Laudadio, Enrico Ianniello, Luciano Saltarelli).
Montesano ha tradotto autori francesi, tra cui La Fontaine, Gautier, Flaubert, Villiers de l’Isle-Adam, e per i Meridiani Mondadori ha curato e tradotto le Opere di Baudelaire (Premio Prezzolini-Lugano 1996) e ha curato le Opere di Ottiero Ottieri (Meridiani Mondadori, 2009).
I suoi saggi narrativi rappresentano una novità assoluta nel panorama della scrittura critico-narrativa da Il ribelle in guanti rosa. Charles Baudelaire (Mondadori, 2007), vincitore del Premio Vittorini, al bellissimo e monumentale Lettori selvaggi: dai misteriosi artisti della preistoria a Saffo a Beethoven a Borges.La vita vera è altrove. (Giunti 2016, vincitore Premio Viareggio 2017 e Premio Napoli 2017). Seguono Come restare vivi (Bompiani, 2018), una guida a Lettori selvaggi, Il crepuscolo di tutto (Edizioni dell’Asino, 2021), Baudelaire è vivo (Giunti, 2021) autentica bibbia tutta baudelairiana, dove Montesano ha anche ritradotto l'intera opera in versi e in prosa di Baudelaire, e Tre modi per non morire (Bompiani, 2022), che attraversa l’esperienza della lettura da Baudelaire a Dante ai Greci. Per Toni Servillo, con cui la collaborazione di Montesano è più che ventennale, ha scritto Servillo dice Napoli, tradotto il Lélio di Berlioz, tradotto Elvira di Louis Jouvet, scritto il testo di Eternapoli e il monologo Tre modi per non morire.
Collabora con Il Mattino, Il Messaggero, La Repubblica, L’Unità.

 Giancarlo Piacci

Giancarlo Piacci

napoletano, classe 1981, è direttore commerciale della libreria Ubik di Napoli.
Laureato in Storia contemporanea, per qualche anno ha insegnato Storia di Napoli nei progetti formativi della provincia.
Intanto coltiva la sua passione per la libreria e frequenta il Corso di Alta Formazione per la gestione della libreria a Orvieto.
Collabora con numerose librerie prima di approdare alla Ubik di Napoli, dove lavora dal 2011.
Nel 2015 fonda, insieme ad alcuni colleghi, un’associazione per la formazione e l’aggiornamento dei librai, per la quale sarà docente fino al 2018.
Del 2022 è il suo esordio in narrativa, con il romanzo I santi d’argento, edito da Salani.

Gianni Pipola

Gianni Pipola

Formatosi nell’azienda di famiglia, dove ha appreso le nozioni fondamentali della stampa e dell’impaginazione, ha maturato una grande esperienza nel settore della grafica editoriale restando sempre aggiornato sull’utilizzo di nuove metodologie e nuovi software.
Lavorando ancora adesso in tipografia è in grado di seguire e gestire tutte le fasi di lavorazione del prodotto: dall’impaginazione alla stampa all’allestimento.
È responsabile del settore grafica e prestampa nonché di stampa digitale.

Alberto Rollo

Alberto Rollo

Scrittore, saggista, critico letterario, traduttore, direttore editoriale.
Ha sempre lavorato nell’editoria e attualmente è consulente per la Narrativa Mondadori.
Inizia a lavorare con Editori Riuniti, tra il 1980 e il 1989, avviando poi collaborazioni con Mondadori e Rizzoli, in particolare per l’area angloamericana.
Dal 1990 lavora alla collana “Grandi Opere” di De Agostini Editore, passando quindi nel 1994 in Feltrinelli, dove resta una ventina d’anni, prima come responsabile dell’area tascabile e poi come direttore letterario.
Fra il 2001 e il 2010 avvia la “Super UE”, collana di tascabili originali di narrativa e di non fiction, e cura la ripresa della collana “Le Comete”.
Nel 2017 Michele Dalai gli offre la direzione editoriale di Baldini+Castoldi, ma l’esperienza si concluderà nel volgere di un anno.
Ha collaborato, in veste di recensore, con varie testate nazionali, è stato condirettore della rivista «Linea d’Ombra» e ha scritto saggi per diverse riviste letterarie – tra le altre, «Belfagor», «Quaderni Piacentini», «Letteratura e letterature», «Tirature».
Ha inoltre lavorato come traduttore di autori inglesi e americani contemporanei, da William Faulkner a Washington Irving, passando per Jonathan Coe e Frank Capra.
Ha firmato per Garzanti la nuova edizione di A sangue freddo di Truman Capote (2019) e del 2022 è la traduzione e curatela di uno dei racconti più celebri di Henry James, La bestia nella giungla (Il Saggiatore).
Ha esordito nella narrativa con Un’educazione milanese (Manni, 2016, finalista Premio Strega 2017, Premio Alvaro-Bigiaretti, Premio Pisa), cui sono seguiti il monologo in versi L’ultimo turno di guardia (Manni, 2020, Premio Laudomia Bonanni) e il romanzo Il miglior tempo (Einaudi Stile Libero, 2021).
Il suo ultimo lavoro è Il grande cielo. Educazione sentimentale di un escursionista (Ponte alle Grazie, 2023).
Luisa Rovetta

Luisa Rovetta

In editoria da più di 30 anni, ha lavorato presso diverse case editrici e collaborato con due agenzie letterarie.
È socia di Grandi Associati e responsabile dell’ufficio Foreign Rights dell’agenzia. 
Gestisce inoltre i rapporti coi clienti stranieri che Grandi e Associati rappresenta in Italia.
Nunzio Ruggiero

Nunzio Ruggiero

Vive tra Napoli e Trieste ed è comparatista, storico della traduzione e delle istituzioni letterarie fra Otto e Novecento.
Insegna Letteratura italiana contemporanea e Critica letteraria presso il Dipartimento di Scienze Umanistiche dell’Università degli studi Suor Orsola Benincasa di Napoli.
Collabora con la Fondazione Biblioteca Benedetto Croce e l’Istituto italiano per gli studi storici, presso cui ha edito, con A. Schinaia, il Carteggio Croce-De Ruggiero (Il Mulino, 2008) e, con G. Genovese e M. Rascaglia Una lunga fedeltà.
Con l’Istituto della Enciclopedia Italiana ha collaborato alla Nuova Ricciardi, al Dizionario Biografico degli Italiani e all’Enciclopedia dell’Arte Contemporanea.
Il Di Giacomo di Benedetto Croce (Bibliopolis, 2008). Il suo libro più recente è Una capitale del XIX secolo. La cultura letteraria a Napoli tra Europa e Nuova Italia (Guida, 2020).
Ha collaborato a Pro e contro Dante. Il futuro della poesia di Emma Giammattei (Treccani, 2021).
Laura Sabatino

Laura Sabatino

È sceneggiatrice per il cinema e la tv di lunghissima esperienza.
Laureata in Lettere Moderne e diplomata in sceneggiatura presso il Centro Sperimentale di Cinematografia, ha frequentato i seminari tenuti da Robert McKee presso il Centro Sperimentale di Cinematografia e il corso RAI di sceneggiatura.
Dopo il Centro Sperimentale, ha lavorato come soggettista e sceneggiatrice per il cinema (Isotta di Maurizio Fiume, I Vesuviani episodio con la regia di Antonietta De Lillo, Dancing North regia di Paolo Quaregna, Per tutto il tempo che ci resta regia di Vincenzo Terracciano, Ribelli per Caso regia di Vincenzo Terracciano, Tris di donne e abiti nuziali regia di Vincenzo Terracciano, Per sempre regia di Alessandro De Robilant, Il resto di niente di Antonietta De Lillo, La Madre regia di Angelo Maresca, Bene ma non benissimo regia di Francesco Mandelli) e la televisione (Un posto al sole, La Squadra, MadameCaterina e le sue figlie (stagioni 1, 2 e3), L’Onore e il Rispetto (stagioni 1, 3, 5),  Io non dimentico, Il peccato e la vergogna, A sangue caldo, Viso d’angelo, Né con te né senza di te, Baciamo le mani). Dal 2020 è in lavorazione è prossimo all’uscita il progetto, prodotto da Lucky Red, La voce che hai dentro con Massimo Ranieri e Maria Pia Calzone.
Ha pubblicato i romanzi La Distrazione (L’erudita, 2013) e Le pietre in tasca (AUGH! Edizioni, 2018).

Mara Samaritani

Mara Samaritani

Guida l’ufficio stampa romano della casa editrice Mondadori ed è collaboratrice per le relazioni esterne.
Si occupa di comunicazione libri, a mezzo stampa, radio e tv, delle presentazioni romane e dei principali premi letterari.
Loretta Santini

Loretta Santini

Lavora in editoria da trent’anni, dapprima come ufficio stampa, poi come editor.
Nel 2007 è stata tra i fondatori della casa editrice Elliot, di cui è attualmente direttrice editoriale.

Anna Toscano

Anna Toscano

insegna Lingua italiana e Italiano per il Web presso l’Università Ca’ Foscari di Venezia e collabora con Università italiane ed estere.
Fa parte del direttivo della SIL – Società Italiana delle Letterate – che si impegna per la valorizzazione e diffusione della scrittura delle donne e, come giornalista pubblicista, scrive per varie testate cartacee e on-line, tra cui «Il Sole 24 Ore», «Doppiozero», «minima&moralia».
Ha lavorato come editor, ufficio stampa, è stata libraia, ha collaborato con varie scuole di scrittura e fondato “Lo Squero della parola”, laboratorio di scrittura.
Sesta e ultima raccolta di poesie è Al buffet con la morte (La Vita Felice, 2018); sue liriche, racconti e saggi sono rintracciabili in riviste e antologie.
Ha curato, tra gli altri, il primo e il secondo volume di Chiamami col mio nome. Antologia poetica di donne (La Vita Felice, 2019; 2022).
Varie le esperienze teatrali e radiofoniche. È fotografa professionista.
Nel 2017 ha vinto il Premio Natura Donna Impresa.
www.annatoscano.eu 

Restiamo in contatto

Iscriviti alla Newletter

Ricevi nella tua casella email tutti gli aggiornamenti sulle nostre attività, corsi, eventi, appuntamenti.

mappa black

Lalineascritta ha la sua sede a Napoli (Vomero), in Via Kerbaker 23, all'interno della Galleria Vanvitelli (accanto a Unieuro) , al piano ammezzato.

E' a 50 metri dalla Metropolitana Linea 1 (fermata Piazza Vanvitelli) e da tutte le funicolari: Centrale, Montesanto e Chiaia.